• WP
  • Blog
  • COME HANNO INFLUITO SUI BRAND LE MODIFICHE DI AMAZON?

COME HANNO INFLUITO SUI BRAND LE MODIFICHE DI AMAZON?


Amazon ha recentemente annunciato diversi importanti aggiornamenti tra i quali: modifiche agli Headline Search Ads e Sponsored Brand Ads. La mossa di Amazon ha uno scopo preciso: aumentare la copertura, l’efficienza e le prestazioni complessive di una tipologia di annuncio altamente redditizia, anche se altamente competitivo. È davvero quello che è successo?

 

 Nuove funzionalità: placement addizionali per desktop e mobile.

Oltre al normale posizionamento display degli annunci: above-the-fold nei risultati di ricerca, gli annunci di brand sponsorizzati possono ora essere pubblicati nelle seguenti posizioni della pagina dei risultati di ricerca:

  • Desktop: left-and-rail
  • Desktop: below-the-fold
  • Mobile: below-the-fold
  • Mobile: ogni 13 slot

 

 

In seguito a questi aggiornamenti, la spesa media degli inserzionisti è aumentata del 15%. Ovviamente questi nuovi posizionamenti offrono una maggiore visibilità ai brand che scelgono di sponsorizzare i propri prodotti ma allo stesso tempo obbliga anche gli inserzionisti ad allocare budget più elevati per le proprie campagne.

Per poter gestire questi cambiamenti Amazon ha introdotto due nuove funzionalità: Expanded Bidding Capabilities e Enhanched Reporting Insights.

Come reagiscono le performances degli Sponsored Brand Ads.

I nuovi posizionamenti aumentano significativamente la copertura del Brand, tuttavia, il loro impatto iniziale è stato di gran lunga inferiore alle aspettatve.

Di seguito è riportato un grafico che illustra i cambiamenti dei principali KPI a seguito delle modifiche introdotte da Amazon.

 

 

Le Impression complessive sono aumentate del 47% in seguito all’aggiornamento. Tuttavia questo aumento di visibilità ha influito solo marginalmente sui click che sono cresciuti solo del 9%, il CTR si è quindi enormemente ridotto (-41%).

Questo dato non deve però sorprendere più di tanto perché i nuovi placement sono quasi totalmente below the fold, e questi posizionamenti hanno un ruolo marginale su Amazon.

 

 

Gli annunci che occupano il posizionamento “Top of Search” raccolgono infatti l’87% dei click pur rappresentando solamente il 26% delle impression totali. I nuovi posizionamenti offerti da Amazon offrono quindi la possibilità di presidiare le pagine di listing in maniera massiccia e dominante ma deve essere chiaro agli inserzionisti che sono formati con un obiettivo principalmente di brand awareness e non finalizzati alla conversione.

Sarà interessante scoprire nei prossimi mesi se Amazon attuerà nelle modifiche, in particolare ai costi, di questi posizionamenti. Segui il blog di Webperformance per rimanere sempre aggiornato sulle novità di Amazon.