L’evoluzione della comunicazione su Pinterest

21/05/2020

Sia dal punto di vista privato, sia dal punto di vista aziendale, il modo di comunicare con i propri contatti social è in continuo cambiamento. Uno dei canali su cui si può osservare inequivocabilmente l’evoluzione nel tempo è il social d’ispirazione per eccellenza: Pinterest.

Cos’è Pinterest?

Nato come contenitore di fotografie, video e immagini, Pinterest nei suoi primi dieci anni di vita ha raccolto oltre 300 milioni di utenti mensili a livello mondiale: in Italia i pinners sono 10 milioni, prevalentemente donne over 35.

Quotidianamente gli utenti cercano su Pinterest idee e spunti su qualsiasi argomento: dal fai da te, allo sport, alla cucina, agli outfit del momento. I suoi utilizzatori sono persone open-minded e curiose.

Parlando di performances, il canale è un’ottima vetrina per fare awareness del proprio brand o prodotto anche se, secondo statistiche interne, funziona molto bene anche sul full funnel: infatti sembra che ben l’83% dei pinners compri prodotti che ha cercato o visto su Pinterest.

Food…e non solo

Se storicamente le categorie di pin più cercati riguardano l’organizzazione della casa, il cibo, consigli di bellezza e di stile, è facile immaginare come –  durante il lockdown – proprio le ricerche in queste categorie abbiano subìto una forte impennata.

Nelle prime settimane di lockdown i termini più cercati in ambito culinario sono stati ‘cibi da congelare’ (+180% rispetto alla settimana precedente), ‘ricetta facile per il pane’ (+149%) e ‘torta a strati’. Emerge un nuovo trend: cucinare pietanze complesse, per molti commensali, ma che allo stesso tempo siano di facile conservazione.

Come occupare il tempo libero dei propri figli è stato un altro importante trend in crescita su Pinterest. I termini più cercati sono ‘giochi da fare in casa bambini’ che registra un picco del +1179% rispetto alle settimane precedenti, ‘lavoretti bambini asilo’ (+371%) e ‘attività di arte per bambini’ (+472%).

Non solo i bambini, anche gli adulti cercano modi per combattere la noia a partire dalle ricerche generiche su ‘attività da fare a casa’ (x16) alle ricerche su ‘come imparare a dipingere’ (+80%) o ‘fare bricolage’ (+87%).

Fase 2, si riparte!

Se inizialmente l’Italia intera (e non solo!) era impegnata tra arcobaleni, pulizia di casa e pane fresco, quali sono state le ricerche a ridosso dell’inizio della fase 2?

Le priorità degli utenti si sono modificate: la categoria del restare in forma – tra yoga, stretching e pasti sani – segna un incremento di oltre l’80%.

Anche l’essere organizzati ha assunto una nuova importanza: si cercano idee per la lista della spesa (+70%), sull’ottimizzazione delle pulizie di casa (+14%) e sull’organizzazione del programma delle attività (3x).

Infine, le ricerche dei pinners ci danno una luce di speranza. Si cercano idee per il futuro: che siano matrimoni (+57%), la creazione di una famiglia (+110%), o l’arredamento della casa dei propri sogni (141%).

Indipendentemente dai settori, nei mesi di marzo e aprile 2020, Pinterest ha segnato un raddoppio delle ricerche e dei pin salvati rispetto all’anno precedente, con un +45% di nuove bacheche create e il triplo delle view sui post video.

Nuovi modi di Comunicare

In definitiva abbiamo visto che in questo periodo fatto di tanti dubbi e poche certezze, le persone sono alla ricerca di idee: vogliono aiuto e lo vogliono da brand di cui si fidano. È fondamentale quindi che le aziende scelgano una comunicazione chiara, onesta ed etica.

Come può quindi un brand essere di supporto e restare vicino ai propri utenti? Ecco alcuni spunti – in puro stile Pinterest – da seguire per la creazione dei propri contenuti in questi momenti difficili (ma non solo!) :

  • Sii onesto: scrivi o posta su argomenti su cui pensi di essere una fonte autorevole.
  • Stempera le tensioni: fornisci informazioni utili ed interessanti per affrontare questa nuova vita ‘indoor’ senza necessariamente far riferimento al COVID-19.
  • (Non) darti un tono: dimostrati comprensivo e vicino a chi legge, non usare le leve del sarcasmo o della paura.

Checklist

Ancora dubbi su cosa postare?
Segui questa checklist per il tuo contenuto e get inspired, Pinterest ti aspetta!

  • Positivo – posta contenuti facili, che stimolino negli utenti speranza verso il futuro.
  • Pertinente – quello che ieri era utile, forse oggi non lo è più: sii attuale.
  • Fruibile – prendi il controllo delle azioni, ricorda di aggiungere sempre una call to action che inviti all’azione
  • Originale – abbiamo scoperto quanto sappiamo essere adattabili e flessibili ad ogni evento, fa che anche i tuoi pin lo siano!
  • Bello – Pinterest si basa soprattutto sulle immagini e, in fondo, non è la bellezza che salverà il mondo?

AUTORE: Eleonora Lischetti – Senior Paid Media Specialist

Tags