• WP
  • Blog
  • La piattaforma di ADV di Amazon continua a crescere

La piattaforma di ADV di Amazon continua a crescere


Il marketplace di Jeff Bezos conquista sempre più terreno nel mercato dell’online advertising

Amazon continua a rafforzare la propria posizione nel mercato delle piattaforme di advertisement. Come riporta la CNBC, molti brand stanno spostando una percentuale del budget destinato a Google Search verso campagne pubblicitarie su Amazon.

Il colosso di Seattle sta acquisendo poco a poco il ruolo di primo competitor di Google per il mercato ADV, abbandonando il ruolo di semplice marketplace ma trasformandosi in un vero e proprio motore di ricerca per gli acquisti.

A conferma di questo dato citiamo uno studio condotto da Survata, secondo cui il 49% degli utenti inizia la ricerca di un prodotto proprio su Amazon. Le quote di mercato attualmente detenute da Google Shopping sembrano quindi destinate a ridursi a favore di spazi sul marketplace di Bezos. Amazon ha anche un altro importante vantaggio, un trust elevatissimo da parte degli utenti che hanno la certezza di ricevere il loro ordine in tempi brevi e di poter usufruire di un servizio clienti efficientissimo.

Ovviamente Google mantiene ancora il primato di investimenti nell’online advertising concentrando il 37% del budget totale allocato per campagne digital. Al secondo posto troviamo Facebook con il 20.6% mentre Amazon arriva al 4.1% ma in fortissima crescita. Le campagne pubblicitarie di Amazon sono per ora sono visibili solo sul marketplace, ma è solo una questione di tempo prima che il colosso di Jeff Bezos offra ai propri inserzionisti la possibilità di pubblicare gli annunci al di fuori del portale, aprendo le porte agli annunci di prodotto sui siti di sua proprietà come IMDB e Twitch.

Sicuramente il gap con Google è ancora enorme, ma la crescita di Amazon anche in questo ambito va sicuramente monitorata con attenzione per ridefinire il proprio media mix. Segui il blog di Webperformance per essere sempre aggiornato sulle novità del mercato digitale.

 

Tags: