• WP
  • Blog
  • I consigli di Google sugli Status Code 404 e 410

I consigli di Google sugli Status Code 404 e 410


Come gestire le pagine che non esistono più secondo Big G

Un codice di risposta 404 indica che la pagina web non esiste temporaneamente poiché il server non è in grado di trovare la risorsa richiesta. Invece, uno status code 410 denota che l’accesso alla pagina di destinazione non è più disponibile nel server di origine e che la pagina è stata rimossa definitivamente.

In un recente Webmaster Hangout, è stata una posta una domanda interessante al Senior Webmaster Trends Analyst di Google, John Mueller:

“Se un codice di risposta 404 mi indirizza a una pagina che appositamente non esiste più, è il caso di renderla un 410?”

Secondo John Mueller un 410 non è così differente da un 404 in base ai parametri di Google. In entrambi i casi, le URL vengono rimosse dall’indicizzazione prima o poi. Vengono ridotti i crawler delle pagine 410 per non soffermarsi su quelle che sanno non esistere più.

Mueller continua affermando che in generale le pagine che presentano un 410 vengono tolte più velocemente rispetto a quelle con 404, con una differenza di un paio di giorni.

Se il contenuto è stato rimosso molto tempo fa, quindi non è più indicizzato, non è importante per Google se si utilizza un 404 oppure un 410.

                             

Se un web publisher vuole togliere una pagina dall’indicizzazione del motore di ricerca per sempre, utilizzare un 410 può velocizzare il processo. Questo fattore è fondamentale per riuscire a rimuovere immediatamente eventuali pagine spam.

Il riscontro con Mueller è stato significativo in quanto ha confermato che, utilizzando un 410, c’è la possibilità di accelerare la rimozione dall’indice di Google della pagina web in questione.

A questo punto può sorgere il dubbio del perché Big G mandi comunque i crawler a scansionare pagine che non esistono. Un 404 crawl è utile per fare un double check delle pagine web non esistenti al momento. Infatti, una pagina può tornare funzionante dopo un certo periodo di tempo, pertanto un ulteriore controllo è fondamentale per la sua indicizzazione.

In conclusione, Google consiglia di impostare uno status code 410 per le pagine web da rimuovere definitivamente il prima possibile.