Come prepararsi al Black Friday e al Natale

31/10/2019

LA CHEK LIST PER IL TUO E-COMMERCE

Se stai leggendo questo articolo e hai un e-commerce, probabilmente vuoi raccogliere gli ultimi suggerimenti su come sfruttare al meglio il Black Friday e il periodo natalizio. Questi due momenti dell’anno possono farti ottenere grandi performance se organizzi per tempo il piano di comunicazione e fai una selezione accurata delle leve di marketing più adatte al tuo brand.

Secondo i dati registrati da Idealo – piattaforma di comparazione prezzi online – nel 2018 in Italia, in occasione del Black Friday, le intenzioni di acquisto sono aumentate del 25% rispetto al 2017, registrando un sorprendente distacco con il Venerdì della settimana precedente pari a circa il +173%.[1]

Sempre più utenti approfittano della settimana del Black Friday (ormai si parla proprio di SETTIMANA) per anticipare l’acquisto dei regali di Natale, evitando il rischio di non riceverli per tempo a causa del sovraffollamento delle spedizioni che si accumulano da metà dicembre.

Fatta questa premessa ti propongo una check list di base che può esserti utile per verificare se hai già impostato le azioni più importanti ed è tutto sotto controllo. Sei pronto a cogliere tutte le opportunità che il Black Friday e il Natale stanno per portare?

DEFINIRE IL CALENDARIO EDITORIALE E IL PIANO DI COMUNICAZIONE CON LARGO ANTICIPO

Decidere quale sarà il tuo obiettivo comunicativo, individuare il target e scegliere il tone of voice per comunicare in maniera efficace la tua promozione, sono alcuni dei punti di partenza per strutturare la strategia da attuare.

Definiti questi punti chiave, è necessario scegliere i canali giusti per la persona giusta nel momento giusto, perché sappiamo bene che dobbiamo differenziare e prevedere i diversi momenti di marketing che precedono la conversione.

Giocare in anticipo è essenziale così come la scelta degli strumenti.
In vista di grandi promozioni che colpiscono diversi settori, può diventare molto utile puntare sul ricordo dell’inserzione e sulla brand awareness prima di impostare qualsiasi altro obiettivo.

Per stuzzicare la curiosità dell’utente potresti iniziare da canali quali il Display Programmatic e i Social Network, con una messaggio comunicativo che possa generare engagement e condivisione.

Con l’avvicinarsi dell’evento promozionale dovresti scegliere strumenti più incentrati alla conversione, quali il Direct E-mail Marketing, il Search Engine Marketing, il Social Marketing.

Last but not least, è essenziale prevedere anche delle campagne adv di retargeting per gli utenti che hanno già dimostrato un certo interesse per i tuoi prodotti nella fase antecedente alla promozione.

RESTYLING DELLA TUA VETRINA ONLINE

Anche l’occhio vuole la sua parte. L’evento promozionale deve essere chiaro e facilmente riconoscibile. Scegli i colori che possano attirare l’attenzione dell’utente e dedica una sezione tematica sul sito web. Molto importante rimane la coerenza tra i materiali grafici veicolati sui diversi canali di marketing. L’utente che visualizza il tuo post su Facebook, ad esempio, deve poter riconoscere la promozione correlata sul tuo sito.

PREPARARSI ALL’AUMENTO DEL TRAFFICO SUL SITOWEB

Se il tuo piano di marketing sta funzionando e se le tue campagne stanno portando i risultati sperati, probabilmente anche il tuo sito web vedrà un deciso incremento del traffico. Occorre perciò verificare per tempo con il tuo team di sviluppo che le pagine del sito non vadano in down proprio nel picco delle sessioni. Offrire all’utente una buona navigazione del sito aiuterà ad evitare un abbandono prematuro o che l’utente non ritorni più sull’ e-commerce per la cattiva user experience che gli è stata proposta.

RENDERE FLUIDO IL PERCORSO DELL’UTENTE

Nel marasma di offerte che l’utente può trovare sul web in occasione dei sopracitati eventi, se l’utente ha scelto proprio il tuo brand ed è atterrato sul tuo sito, non puoi permetterti di perderlo!

Abbiamo già detto quanto sia importante la velocità di caricamento delle pagine, tuttavia occorre offrire anche una buona struttura e organizzazione dei contenuti per riuscire a guidare l’utente verso i percorsi di preferenza.

In occasione del Natale ad esempio potresti pensare di aggiungere tra le categorie merceologiche anche quella dedicata ai Regali: per lui, per lei, per i bambini. Se hai anche un ampio catalogo di prodotti da offrire, avere dei filtri semplici e che suggeriscano una soluzione all’utente in cerca di un prodotto specifico, può aiutare a indirizzarlo verso il carrello.

PREVEDERE UN’ASSISTENZA VELOCE E SEMPLICE

Per ottenere l’aggiunta di un prodotto al carrello spesso è necessario assistere o convincere l’utente. Rendersi facilmente reperibili e offrire un servizio di customer service pronto a rispondere alle perplessità dell’utente può diventare il fattore differenziante per essere scelto.

Un supporto fondamentale ce lo fornisce la tecnologia attraverso l’automazione del chatbot, strumento utilissimo per rispondere agli utenti 24h su 24 e integrabile con le Live chat nel caso fosse necessario anche l’intervento umano.

MOBILE FIRST?!

Nel 2018 in Europa 6 persone su 10 hanno utilizzato un dispositivo mobile per effettuare un acquisto online.*[2] Considerato questo trend, è necessario prestare molta attenzione all’ usabilità e alla visualizzazione del tuo sito web da diversi device. Sembra banale ma occorre ripeterlo spesso: bisogna continuare a testare il sito per verificare che sia il più responsive possibile e fruibile dalla maggior parte dei device.

Questa considerazione va estesa anche agli strumenti e ai formati pubblicitari scelti per portare traffico all’e-commerce. Sei sicuro che le E-mail che hai inviato riescano a veicolare bene il messaggio anche in uno spazio visivo più ristretto come uno smartphone? Hai attuato delle strategie di ottimizzazione dei canali adv quali Google Ads o Display programmatic che diano un diverso peso ai differenti device?


Questi e tanti altri quesiti sono la base di una corretta pianificazione di strategia per evitare di perdere gli effetti di quello che è ormai diventato il primo touchpoint prima di giungere alla conversione, il mobile appunto.

LOGISTICA E IMBALLAGGIO: REGALA UN’ESPERIENZA

L’utente ha aggiunto il prodotto al carrello e ha effettuato il pagamento, benissimo! Il percorso per acquisire un cliente e fidelizzarlo non è ancora terminato. Partendo dal presupposto che hai già organizzato il magazzino in vista di un incremento delle vendite e che vuoi offrire un’ottima customer experience affidandoti a servizi di consegna sicuri ed efficienti, rimangono alcune piccole accortezze.

Considerando il periodo dell’anno, è molto utile proporre all’utente anche l’opzione Confezione regalo. Questo potrebbe essere un incentivo per essere scelto tra i competitor.

Una volta giunto il pacco a destinazione, non sprecare il momento in cui il cliente ha tutta la tua attenzione! Inserendo all’interno del pacco un codice sconto o un voucher incentivi l’utente a ritornare ad acquistare sul sito e, se sarai bravo, a fidelizzarlo.

PIANIFICA IL FLUSSO DI MARKETING AUTOMOTION

Non dimenticarti di prevedere un work flow di e-mail per i differenti eventi che coinvolgono l’utente. Alcuni di questi potrebbero essere: una messaggio di teaser che crei attesa con l’avvicinarsi della promozione 5 giorni prima dell’avvio della stessa, un messaggio in occasione dell’abbandono del carrello, un messaggio per il post vendita, e tanti altri da prevedere con anticipo. È importante non sottovalutare questo strumento di automazione di grande supporto per gli e-commerce.

La settimana del Black Friday e il periodo natalizio ti offrono l’opportunità di raggiungere anche altri obiettivi trasversali all’interno della tua strategia di marketing:

  • Lead Generation: se non riesci ad ottenere la conversione che più ti è a cuore – la vendita – cerca di costruire una lista di contatti preziosi che potrai coltivare col tempo e con un bel piano di lead nurturing.

  • Upselling e Crosselling: non perdere l’occasione di suggerire all’utente altri prodotti a catalogo. Proponigli prodotti simili o da abbinare a quelli già di suo interesse, in fase di acquisto o in fase post vendita.

  • Insights e informazioni sull’Audience: con l’aumento del traffico e l’arrivo di nuovi utenti sul tuo sito web avrai modo di raccogliere informazioni preziose sugli utenti che hanno dimostrato il loro interesse. Sfruttare il dato raccolto sarà utile per strutturare le strategie future su target specifici e per migliorare il tuo e-commerce a partire dal percorso di navigazione e conversione dell’utente.

A questo punto non ti resta che attuare il piano stabilito e programmare le campagne digitali necessarie per portare il traffico tanto atteso sul tuo e-commerce. Per ottenere e migliorare il tasso di conversione stimato perseguendo una strategia ben definita, rimane essenziale affidarsi ai professionisti di settore.


[1] Report annuale sull’e-commerce italiano 2019, Idealo, 2019.

[2] * E-commerce in Europe 2018, Postnord, 2018 (https://www.postnord.com/en/media/publications/e-commerce/e-commerce-in-europe-2018/)

AUTORE: Daria Galletta – Project Manager