• WP
  • Blog
  • Come gestire la cannibalizzazione delle vendite da parte di Amazon

Come gestire la cannibalizzazione delle vendite da parte di Amazon


Per poter raggiungere un bacino più ampio di consumatori, far conoscere il tuo e-commerce a una nuova fetta del mercato e mostrarti competitivo, mettere in vendita i tuoi prodotti su Amazon sembrerebbe essere una delle scelte migliori che tu possa fare. Se non possiedi un e-commerce, ma vuoi vendere i tuoi prodotti online, Amazon è la piattaforma ideale per ottenere uno spazio tutto tuo in cui poter competere realmente con altri brand ad armi pari.  La distribuzione dei prodotti viene gestita da Amazon, rendendo particolarmente remunerativa l’attività di vendita.

I vantaggi sono immediati: le vendite iniziano a crescere velocemente e i guadagni ad aumentare, come nelle migliori delle ipotesi. La situazione rosea iniziale può diventare tuttavia in breve tempo un grosso problema da risolvere nel caso in cui tu abbia già un tuo negozio online indipendente.

Dopo una forte crescita delle vendite, può accadere che Amazon cannibalizzi le vendite dei tuoi prodotti. Il tuo e-commerce, non essendo in grado di competere con il colosso dello shopping, rimane con un pugno di mosche tra le mani. Come afferma Robyn Johnson su SearchEngineJournal, il tuo margine di guadagno si riduce drasticamente, anche a causa dell’erosione dei prezzi degli articoli che derivano dalla vendita su Amazon. A rendere il tutto ancora più complicato ci pensa poi la gestione degli ordini.

Gli utenti possono godere su Amazon di un’esperienza di acquisto familiare, sicura e rapida e potrebbero non comprare il tuo prodotto se non comparisse nella sua product list. Che cosa fare in questo caso?

1) Controllare costo dei prodotti
Proporre per gli articoli in vendita su Amazon dei prezzi che garantiscano una migliore ripartizione degli ordini è di fondamentale importanza, così come verificare i prezzi di vendita suggeriti dai tuoi rivenditori. Può essere utile promuovere offerte e codici sconto esclusivamente sull’e-commerce per intercettare i consumatori più fedeli e gli utenti a caccia di promozioni.

2) Gestire la distribuzione degli articoli
Non affidare una grossa quantità di prodotti ad Amazon per evitare l’effetto “erosione” sui prezzi.

Tenendo a mente questi consigli è possibile evitare di essere inglobati nelle complesse dinamiche di Amazon, che rimane comunque un importante strumento non solo per capire che cosa rappresenta il tuo brand sul mercato e qual è il costo suggerito per i tuoi articoli, ma anche per ottenere una panoramica su come funziona Amazon.

Tags: