• WP
  • Blog
  • Cambia su Google Ads il concetto di parole chiave a corrispondenza esatta

Cambia su Google Ads il concetto di parole chiave a corrispondenza esatta


Google estende il significato di “corrispondenza esatta” alle keyword con lo stesso intento di ricerca

A partire dal mese di ottobre – inizialmente solo per la lingua inglese – è prevista l’introduzione di un importante cambiamento per gli annunci su Google Ads. La novità riguarda le keyword in “exact match”, o corrispondenza esatta.

Fino ad oggi la corrispondenza esatta comprendeva, oltre alle parole chiave selezionate, gli errori di ortografia, i plurali, le parole funzionali e le parole chiave in ordine diverso. Ciò significa che non era necessario inserire la keyword esatta perché un utente vedesse l’annuncio: la versione plurale della keyword o un refuso potevano comunque mostrare l’inserzione. 

Ad esempio la keyword a corrispondenza esatta [scarpe da ginnastica] si sarebbe attivata per tutte le seguenti query:

  • scarpe ginnastica
  • scarpe di ginnastica
  • scrape da ginnastica
  • scarpa da ginnastica

Google ha ora deciso di ampliare ulteriormente il significato di keyword a corrispondenza esatta anche a tutte quelle query che rappresentano il medesimo intento di ricerca. Secondo quanto annunciato faranno parte delle parole di attivazione le parafrasi, i termini impliciti e tutti quelli che sottendono un intento di ricerca equivalente alle keyword inserite in Google Ads.

Lo scopo è quello di offrire agli advertiser la possibilità di intercettare un maggior numero di nuovi utenti e ottenere di conseguenza maggiori guadagni. Secondo quanto riportato da Google, il 15% delle ricerche effettuate ogni giorno è costituito da nuove query. Estendendo dunque il significato di parole chiave a corrispondenza esatta a quelle con lo stesso significato, gli advertiser potrebbero raggiungere più consumatori aumentare di circa il 3% il numero di click.

Con questo update cambierà necessariamente l’impostazione di lavoro di molti marketer, avvantaggiando soprattutto coloro che gestiscono attività di ridotte dimensioni, semplificando loro la creazione degli annunci e apportando un nuovo bacino di keyword nella loro lista. È altresì verosimile che agenzie e gestori di account di grandi dimensioni riscontreranno invece delle difficoltà nel coordinare gli annunci dei propri clienti. Esiste l’eventualità che i cambiamenti che verranno introdotti per le keyword a corrispondenza esatta possano portare alcuni brand a ricevere traffico da parole chiave che non sono rilevanti o che non sono competitive, impiegando così parte del budget per un’attività non completamente controllata.

Alla luce di tali ipotesi non rimane che attendere l’introduzione effettiva di questo cambiamento per comprendere i reali vantaggi e limiti di questa novità.

Tags: