Banner ads: design tips per avere più clic!

20/04/2020

In questo articolo cercherò di spiegarti come rendere più pulito e accattivante il design delle tue inserzioni, in particolare dei tuoi annunci banner!

Utilizzare questo formato pubblicitario permette di aumentare la visibilità dei tuoi prodotti/servizi e quindi anche del tuo brand. Le campagne banner infatti hanno la funzione di esporre il contenuto pubblicitario ad un altissimo numero di utenti e per questo contribuiscono notevolmente ad accrescere o rafforzare la notorietà di marca.

C’è anche da dire che questo tipo di sponsorizzazione spesso influisce nella parte bassa del funnel, andando a favorire la conversione dell’utente nel momento in cui tra i tuoi obiettivi c’è la vendita, la raccolta di contatti o qualsiasi altra azione su cui vuoi indirizzare il tuo target.

Considerati questi importati obiettivi che un brand più raggiungere, dedicare cura alla realizzazione dei materiali creativi può fare davvero la differenza.

Inserzione efficace: gli elementi DI CONCETTO

Coerenza con il marchio

Prima ancora di pensare all’oggetto del messaggio e agli elementi per comporlo, quello che devi tenere in considerazione per creare il tuo annuncio è la brand identity, in modo tale che i tuoi potenziali clienti e coloro che conosco già il marchio non vengano confusi.

Solitamente molti brand elaborano delle linee guida di utilizzo del marchio affinchè la sua presenza su qualsiasi spazio sia riconoscibile e sempre coerente. Le regole di questo documento possono aiutare anche nella creazione di annunci pubblicitari proprio perchè indicano l’uso del logo e dei colori aziendali, il tono di voce, il valore del brand e la mission aziendale.

Reason why

Perchè l’utente dovrebbe ricordarsi di aver visualizzato il mio banner, o addirittura cliccarci sopra?

Chiarita la linea da seguire, quando realizzi un banner tieni sempre presente qual è lo scopo dell’annuncio: metti in mostra il servizio o prodotto che vuoi valorizzare e richiama l’attenzione sulla promozione inserendo un copy breve, accattivante e interessante (es: “offerta imperdibile” “50% di sconto” “offerta limitata”).

La tua value proposition deve essere la prima cosa che l’utente vede!

Elementi chiave

La progettazione di un banner pubblicitario si basa anche su dei criteri estetici: cerca di disegnarlo rendendoti conto degli equilibri all’interno di ciascun frame. Gli elementi chiave che devono esserci assolutamente sono:

LOGO

Il logo della tua azienda deve essere visibile e riconoscibile. Fai in modo che occupi una buona parte del banner senza disturbare il resto dei contenuti.

CALL TO ACTION (CTA)

La call to action è il pulsante che invita il tuo target a cliccare e lo conduce sul sito perché l’offerta l’ha incuriosito. “ Scopri di più” “Acquista ora” “Registrati” sono buone call to action.

Mantieni la CTA visibile con colori contrastanti, sempre in linea con il visual e la brand identity del marchio. Posizionala in un punto strategico, dove è facile vederla senza che ingombri o limiti il messaggio che vuoi trasmettere.

Gli elementi CREATIVI

Il copy

DA FARE: Rendi il tuo testo chiaro e coinciso, facilmente leggibile e accattivante. I banner si estendono in vari frame, ma è bene rendere ogni frame indipendente con titoli di spessore che non superino le 4 righe.

DA NON FARE: Non utilizzare font e caratteri corsivi di una grammatura estremamente sottile, questo può compromettere la lettura. La dimensione dei caratteri non deve essere inferiore a 8pt.

URGENZA

Se possibile, oltre a comunicare il messaggio principale, instillare un po’ di urgenza nell’utente non fa mai male. Se si tratta di un’offerta, l’idea che sia limitata incoraggia l’utente ad agire subito. Inserisci colori vivaci e contrastanti. Stai urlando al mondo che la tua offerta è la migliore di tutte!

Le immagini

Usa le immagini solo quando ne hai davvero bisogno e le hai fatte fare da un professionista.

Se invece non hai realizzato un servizio fotografico e non disponi di belle immagini, online ci sono molti siti stock quindi acquista una licenza base o, meglio ancora, opta per illustrazioni e grafiche originali create da un designer del settore.

Scegli grafica e immagini che migliorino il tuo messaggio e siano pertinenti al tuo prodotto. Meglio evitare concetti troppo astratti. E comunque ricorda: non è sempre necessario avere foto e immagini. Se il copy è accattivante un buon lavoro di typography può rendere il tuo banner bello e cliccabile comunque!

I colori

Come già sappiamo ogni colore ha un’associazione diversa, ed è importante capire quale emozione vuoi suscitare nel tuo interlocutore. Il colore sarà la prima cosa che nota: è soggettivo e ha diversi significati per diverse culture, quindi abbi questa sensibilità quando fai la scelta. A questo link puoi trovare un approfondimento proprio sul significato dei colori.

Altri elementi di richiamo

Rendi i tuoi contenuti e il visual semplici, avrai pochi secondi per acchiappare lo sguardo dell’utente e fare in modo che si ricordi di te, o addirittura convincerlo a cliccare.

CORNICE SI, CORNICE NO?

Gli occhi tendono naturalmente a leggere con maggiore facilità i contenuti all’interno di una “cornice”.  Se il tuo annuncio è bianco è buona prassi inserire un bordo grigio attorno all’annuncio.

ANIMAZIONI

Gli annunci animati solitamente performano meglio degli annunci jpg statici, assicurati però che le animazioni non distraggano troppo l’utente dal messaggio che vuoi dare!

Usa animazioni semplici che non superino i 15 secondi e non dare più di 3 loop.

Considera di rendere il tuo ultimo frame chiaro con una call to action sempre presente.

Gli elementi TECNICI

Le misure

Secondo Google Adsense  le misure dei banner che performano meglio sono le seguenti:

  • 300×250 – medium rectangle supportato bene da tutti i device;
  • 300×600 – molto impattante da mobile;
  • 728×90 – classico, efficace e non troppo invadente;
  • 336×280 – simile al medium rectangle, comodo e versatile.

Le dimensioni ridotte

Quando qualcuno naviga su un sito il tuo annuncio deve essere caricato il prima possibile in modo tale che possa essere subito visualizzato e l’utente non scorra in basso senza averlo visto. Meno pesa il banner prima verrà caricato dal sito su cui è pubblicato. Secondo Google Adwords la dimensione appropriata è 150KB.

I formati

JPG, PNG, GIF O HTML5 sono i formati accettati. In Photoshop potrai creare immagini statiche e gif animate, con Adobe puoi fare banner animati e con Google Web Designer invece dei banner animati in html5.

Ora hai tutti i requisiti necessari per fare una creatività performante, non ti resta che metterti all’opera! Buon lavoro 🙂

AUTORE: Anna Abram – Web Designer