• WP
  • Blog
  • Amazon spedisce prodotti in omaggio grazie al nuovo servizio Targeted Product Sampling

Amazon spedisce prodotti in omaggio grazie al nuovo servizio Targeted Product Sampling


A pochi giorni dall’inizio del nuovo anno non tardano ad arrivare news sulle prossime iniziative di Amazon. A destare grande interesse è in particolare una notizia pubblicata da Axios.

Il giornale d’informazione online ha infatti scoperto quale sarà il nuovo programma pubblicitario pensato per incentivare gli acquisti all’interno del marketplace. Il progetto, che prende il nome di “Targeted Product Sampling”, fornirà ai brand la possibilità di pubblicizzare i propri prodotti attraverso la spedizione di articoli in prova con Amazon, ma esclusivamente agli utenti potenzialmente interessati a finalizzare l’acquisto in un secondo momento.

Attraverso l’invio di omaggi targettizzati, Amazon si apre a nuove modalità di suggerimento dei prodotti presenti all’interno del suo marketplace, consapevole del valore che le recensioni e l’esperienza di acquisto e di utilizzo degli articoli ricoprono per i suoi utenti. Si notano delle somiglianze con il servizio “Amazon Vine”, che permette ai consumatori più affidabili di essere coinvolti nella prova e nella recensione di articoli non ancora commercializzati. Se in questo caso sono delle fonti attendibili a dare opinioni e a commentare le caratteristiche dei prodotti ricevuti in omaggio, con “Targeted Product Sampling” è il consumatore stesso ad avere la possibilità di decidere se un articolo merita di essere acquistato sulla base della propria esperienza personale.

Come funziona il programma “Targeted Product Sampling” 

La nuova trovata di Jeff Bezos ha tutte le carte in regola per diventare una risorsa pubblicitaria di grande impatto e per offrire un’opportunità per le aziende per incrementare la loro visibilità.

La forza di Amazon risiede nella gigantesca mole di dati a sua disposizione per sapere quali sono gli utenti realmente interessati ai prodotti che i brand intendono spedire in prova. Vengono analizzati in maniera incrociata i numeri sulle ricerche di prodotto e sulle abitudini d’acquisto dei consumatori con i dati sugli articoli verso cui gli utenti hanno già mostrato interesse.

Con questo nuovo prodotto le aziende avranno dunque tra le mani un potente strumento per migliorare la loro immagine e incrementare la brand awareness, oltre che per aumentare il numero di conversioni. Il servizio infatti non si rivolge esclusivamente agli utenti Prime, ma a qualsiasi consumatore abbia mostrato interesse verso i prodotti consegnati in omaggio.

Aspettative e previsioni sul nuovo servizio di Amazon

“Targeted Product Sampling” verrà lanciato nelle prossime settimane in fase di test esclusivamente negli USA con l’obiettivo di creare un terreno fertile per contrastare la potenza pubblicitaria di Facebook e di Google. Amazon infatti ritiene questa iniziativa talmente efficace da poter essere in grado di superare i ricavi oggi derivanti dalla sola pubblicità display.

Se saranno visibili dei risultati positivi in tempi brevi il processo potrebbe ben presto essere automatizzato e reso accessibile direttamente dalla piattaforma di Amazon, senza la necessità di interfacciarsi con un referente in persona.

“Targeted Product Sampling”, un’evoluzione di “Prime Samples”

Risale al 2017 il lancio di un prodotto di Amazon che ha numerose analogie con il nuovo programma. Si chiama “Prime Samples” e ha il medesimo obiettivo di “Targeted Product Sampling”, ossia incrementare la visibilità dei brand e la loro target audience, ma si differenzia per le modalità di somministrazione dei campioni.

In questo caso il servizio consiste infatti nell’offrire la possibilità di acquistare un campione, sia singolarmente che in pacchetti preconfezionati e ottenere un credito per il successivo acquisto dei prodotti, ma vi hanno accesso esclusivamente gli utenti Amazon Prime.

Nonostante “Targeted Product Sampling” possa essere considerato il passo successivo di tale formula, Amazon in questa nuova proposta non è più mero promotore di un’iniziativa d’acquisto speciale, ma diventa distributore di materiale pubblicitario per conto delle aziende che aderiscono al servizio.

Tags: